Settembre 1

Trasferirsi in Malesia nel 2022 col nuovo MM2H?

By Carla Galanti


Il nuovo MM2H è davvero quel tradimento atteso?

Trasferirsi in Malesia nel 2022 col nuovo MM2H sarà più difficile?

In letargo dal 2020 per apparenti ragioni di Covid, ha fatto capolino la nuova regolamentazione per la residenza ottenuta tramite il Programma "Malaysia My Second Home" (Malesia la mia seconda casa).

Cambiano in meglio oggi i requisiti per trasferirsi in Malesia col famoso programma MM2H, in base alle novità introdotte dal governo malese?

SCARICA GRATIS LE 12 STRATEGIE PER PROTEGGERE LA TUA RICCHEZZA

Odiamo la spam quanto te. Il tuo indirizzo è al sicuro.

Copertina ebook

La normativa che si è fatta attendere per molto tempo, conferma purtroppo ciò che in questi mesi sembravano solo intenzioni strampalate di un governo "suicida".

Vi ricordo che la precedente e molto più favorevole possibilità per risiedere in Malesia in base al Programma MM2H, non comportava nessun limite di età e contemplava molte facilitazioni per gli ultra cinquantenni.

Vediamo come cambia trasferirsi in Malesia nel 2022 col nuovo MM2H: è stato introdotto un periodo minimo di soggiorno nel paese di 90 giorni e il quantum minimo richiesto per la residenza è passato da 10.000RM a 40.000RM, quindi più di 8000€. Il deposito fisso passa da circa 300.000RM ad 1 milione di RM, circa 204.000€, di cui si può prelevare solo il 50% unicamente indirizzato ad acquisti di proprietà, sanità e istruzione minorile. Inoltre gli ultra cinquantenni non sono più menzionati.

Skyline Kuala Lumpur

Kuala Lumpur lascia incantati

Il mondo internazionale: come percepisce questa novità al momento non migliorativa?

La notizia delle news peggiorative sui requisiti del programma MM2H ha creato scompiglio anche tra i già residenti col vecchio Programma MM2H: hanno paura di dover fare le valigie e lasciare la loro “second home” nell’ipotesi la norma abbia efficacia retroattiva! Dove il peggio è che la maggior parte di essi hanno venduto tutti gli immobili  che avevano in altri lidi o nella propria principale residenza.

Entro ottobre, data ufficiale di entrata in vigore delle nuove norme, che esito avrà la nuova negoziazione tra governo e camera di commercio?

Si, perché qualche speranza esiste. Infatti il MICCI (la Camera di Commercio e Industria malese) ha esortato il Governo a sospendere immediatamente queste nuove sfortunate regole che non aiutano di certo la politica espansiva malesiana, né lo sviluppo del paese già costruito dagli stessi stranieri, di cui tantissimi residenti con l’MM2H.

Inoltre, le nuove peggiorative regole del MM2H, se confermate, oltre a rendere meno accessibile il paese agli investitori stranieri, potrebbero provocare un massiccio allontanamento degli stranieri dalla Malesia, con contestuale deflusso di fondi dal mercato malese, ulteriore grande problema che si aggiunge a peggiorare la situazione del periodo post-pandemia.

Veramente la Malesia, sempre all’avanguardia, sarebbe capace di un simile autogol?

Sarebbe interessante poter ipotizzare il futuro su come trasferirsi in Malesia nel 2022 col nuovo MM2H.

Per tranquillizzarvi vi dico che il MICCI (la Camera di Commercio e Industria malese) sta pressando duro sul governo e le negoziazioni migliorative dovrebbero esserci, entro ottobre, data della pubblicazione ufficiale. O almeno, lo speriamo, affinché tante altre persone possano trasferirsi in Malesia, una terra che ho sperimentato come  accogliente e meravigliosa.

Fatemi sapere se volete essere informati sulle novità!

Carla Galanti

About the author

Expat da più di 10 anni con un'attrazione forte, sin da piccola, per la scoperta di luoghi inesplorati. Amica fedele e naturalmente di buon umore, sono sportiva anche quando dormo. Nasco a Cagliari dove mi laureo in legge e pratico la professione forense . Presto mi occupo di sviluppo delle organizzazioni e delle persone. Vivo molti anni a Milano da dove parto con Mario per lasciare l’Italia. Viviamo, come residenti fiscali, per lungo tempo in 3 paesi completamente differenti tra loro: Mauritius, Malesia e, da 5 anni, Panama. Attivare e gestire un espatrio sicuro è diventato da subito il mio appassionante lavoro principale. La mia esperienza come expat unita alla mia competenza in diritto migratorio e fiscale, mi hanno consentito di aiutare molte persone ad espatriare con successo.

  • {"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}

    Iscriviti alla nostra newsletter.

    >